Imbiancare a regola d’arte

La prima condizione per un’imbiancatura che si rispetti è un’attenta scelta della vernice, in base alla quale si sceglieranno poi i pennelli specifici.

 

Prima di tutto è consigliabile passare un prodotto fissativo, sia su pareti nuove che già tinteggiate. Quanto alle vernici, gli imbianchini esperti suggeriscono di non utilizzare le tempere, che sebbene siano pitture economiche si degradano facilmente e richiedono una carteggiatura prima di essere ridipinte. La scelta sarà allora tra idropitture lavabili e traspiranti: le prime adatte in generale agli interni, le seconde agli ambienti umidi (bagni, ecc.). Per quanto riguarda i pennelli, sono consigliati un plafoncino (pennello piatto e molto largo) o un rullo per le grandi superfici, una pennellessa per usi vari e infine un pennellino di 3 cm per i ritocchi.

Commenti